Cerca
  • PDABBIATEGRASSO PDABBIATEGRASSO

Manifesto Elettorale per Abbiategrasso 2022

Questo manifesto esprime la volontà di ridare slancio e ambizione ad Abbiategrasso dopo anni difficili, che purtroppo non sono ancora alle nostre spalle. Il vissuto più recente ci ha però insegnato che, unendo le energie in uno sforzo comune, si ottengono risultati significativi.


Per noi governare la città si basa sul contatto diretto e sul confronto costruttivo: coltiviamo l’ambizione di governare insieme in una logica di comunità solidale. Di questo siamo fortemente convinti.


Per governare serve avere una visione globale e di lungo respiro, pensare ad un futuro verso cui muoversi, operando scelte fortemente coese fra loro; significa coltivare progetti lungimiranti, non trascurare mai l’obiettivo del bene comune, agire nel massimo rispetto della trasparenza e della legalità.


Costruiamo insieme una Abbiategrasso capace di proiettarsi nel futuro, valorizzando la propria storia e le proprie potenzialità, partendo dal valore della nostra comunità, con un’attenzione particolare nei confronti dei nostri bambini e ragazzi, delle persone anziane e fragili, delle famiglie con tutti i loro problemi, della necessità di assicurare a tutti pari opportunità.


La immaginiamo moderna e neo rurale, abitata e vissuta, sicura, con una buona qualità della vita e dei servizi, capace di nuovo slancio economico. La immaginiamo attenta a preservare il territorio, a riqualificare l’esistente, a risolvere i problemi di viabilità, a privilegiare la mobilità dolce, a valorizzare il suo tessuto urbano e sociale evitando aree di emarginazione.

La immaginiamo capace di governare i recenti mutamenti sociali di progressiva uscita di residenti dalle grandi città verso i centri limitrofi e una minore mobilità lavorativa verso le grandi città.

La immaginiamo capofila dell’abbiatense, in rete coi comuni del territorio, in grado quindi di offrire servizi di qualità ai cittadini e alle 80.000 persone presenti nel nostro distretto.


Le risorse del PNRR permettono ora di osare in progetti ambiziosi su tanti ambiti della vita cittadina. Dare un impulso decisivo al cambiamento, al progresso del territorio e al suo sviluppo sostenibile, sarà quindi un impegno imprescindibile.

Il progresso dovrà necessariamente passare attraverso la tecnologia e la cablatura della città che renderanno Abbiategrasso un luogo di qualità, alle porte di Milano, dove poter vivere in un ambiente privilegiato, trascorrere il tempo libero in attività di vario genere e a contatto diretto con la natura, ma anche lavorare a distanza grazie allo smart working.


Valorizzare il territorio significa conservarne il paesaggio con tutte le sue peculiarità e dare una nuova spinta alla realtà agricola locale, alla sua produzione di qualità, al chilometro zero.

Al contempo significa promuovere una nuova vocazione turistica capace di attrarre l’interesse del territorio circostante, ma anche di visitatori più lontani, alla ricerca di mete ecologiste, di luoghi del benessere. Nello stesso tempo si tratta di valorizzare il patrimonio culturale e artistico, migliorando la gestione degli spazi e delle iniziative, potenziando l’adesione ad una rete sempre più ampia con il territorio e con la città metropolitana: le bellezze della nostra città hanno in sé tutte le potenzialità per essere attrattive; le proposte culturali devono rivolgersi ad un pubblico sempre più ampio ed essere capaci di rispondere ad aspettative diverse, anche di nicchia.


Credere in Abbiategrasso significa credere nelle persone che la compongono, nella loro capacità di unirsi e collaborare. Significa anche trasmettere fiducia ai cittadini e sollecitare in loro il desiderio di essere attori del territorio.

Per questo un programma non può essere rigido e definitivo, ma un percorso da verificare con la cittadinanza strada facendo, pronti a rivedere, aggiornare, modificare, integrare in base alla situazione e ai suoi mutamenti.

Ci manterremo comunque sempre con i piedi per terra, saldamente ancorati al reale perché la concretezza per noi è d’obbligo.


Per fare tutto ciò abbiamo bisogno di reti sempre più connesse e forti fra le diverse risorse del territorio. Lavoreremo quindi perché il Comune diventi regista di una nuova alleanza con le associazioni e il prezioso mondo del volontariato, capace di fare rete tra pubblico e privato e di facilitarne il coinvolgimento a vantaggio della collettività.


Immaginiamo una città in cui tutti i cittadini, specie i più fragili, non dovranno mai sentirsi soli, ma potranno percepire di essere parte di una comunità coesa che si prende carico di loro; dovranno poter fruire di servizi di prossimità, di un accesso facilitato alle strutture, di un aiuto concreto nell’affrontare i diversi problemi.

Immaginiamo, per questo, luoghi di ascolto dei cittadini per raccogliere i loro bisogni e le loro proposte, favorirne l’accoglienza, l’integrazione e l’inclusione nella comunità locale. Al contempo tavoli permanenti di confronto e progettazione col mondo dell’associazionismo per connettere le diverse energie in favore della soluzione di problemi comuni e lo sviluppo di nuove possibilità. Attueremo il massimo sforzo nella semplificazione della burocrazia che ostacola l’accesso ai servizi e frena l’iniziativa privata.


Realizzeremo progetti concreti per raggiungere questi obiettivi e lo faremo nel modo più partecipato possibile, dialogando e suggerendo iniziative per unire le risorse, le intelligenze e il protagonismo, lasciando sempre ampio spazio alla creatività e all’intraprendenza dei diversi soggetti.

Realizzeremo una proposta culturale forte che possa rispondere al bisogno di stimoli espresso dai nostri giovani, che legittimamente reclamano la possibilità di far sentire la loro voce, di avere spazi in cui confrontarsi, sperimentarsi, condividere esperienze, collaborare.

È ora di tornare a sognare una città diversa, fiduciosa di sé, protagonista del proprio futuro; una città in cui torni ad essere forte il senso di appartenenza e dove sia motivo d’orgoglio sentirsi cittadini attivi e propositivi.


Il 12 giugno, vota Partito Democratico. Il 12 giugno scegli di CREDERE nella tua città con Alberto Fossati Sindaco


88 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti