top of page
Cerca
  • Immagine del redattorePDABBIATEGRASSO PDABBIATEGRASSO

Intervento Consigliere Lacanu - Consiglio Comunale 07.03.2023

Come previsto dal regolamento del Consiglio Comunale, all'inizio di ogni seduta, la prima mezz'ora è dedicata ad interventi liberi dei/lle consiglieri/e comunali.

Nella seduta del 7 marzo 2023, gli interventi sono stati ridotti a due minuti visto l'elevato numero di richieste: il testo, quindi, è la bozza da cui è stato estratto il discorso fatto, inevitabilmente più corto.


Di seguito, l'intervento del nostro Andrei Lacanu sul post dell'Assessora leghista Bonomi su Elly Schlein:


E' inevitabile parlare di quello che è accaduto nei giorni successivi all’elezione di Elly Schlein a Segretaria del Partito Democratico.


La rete si è riempita di insulti, tentativi di discredito, immagini e post apertamente sprezzanti non tanto delle idee politiche ma dell’origine, dell’orientamento sessuale, della vita privata di Schlein. Purtroppo, si è trattato di un fenomeno che ha coinvolto anche figure pubbliche e politiche oltre che a bot e odiatori in rete.


Ha fatto scalpore il post del Sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna: Schlein affiancata da due dromedari e la scritta “ Cosa volete per due euro, Belen?”.

Ovviamente, il post ha suscitato clamore tanto da scomodare una replica del Sindaco Colonna: “Non è mai stata mia intenzione offendere nessuno e mai nella mia vita ho agito per denigrare qualcuno”.

Ma davvero? Sostiene, quel Sindaco, che la sua ironia è stata mal interpretata. Ovviamente, non è lui ad aver sbagliato, siamo tutti noi a fraintendere i suoi insulti.


Forse è stato inutile parlarvi del Sindaco di Grosseto, dal momento che ha fatto scalpore anche un caso nostrano uscito su Repubblica, vero Assessora Bonomi?

Lunedì 27, l’Assessora ha pubblicato su instagram una grafica che, da ore, rimbalza su molti account fittizi su twitter e altri social.


In questa grafica, c’era un elenco di tutti i supposti difetti e/o inadeguatezze, tanto che alla fine delle lista campeggiava la scritta “Secondo la dirigenza del PD è la persona giusta per avvicinarsi ai problemi del popolo e della classe lavoratrice". L’elenco delle cose che renderebbero Schlein inadeguata, tra le altre, conteneva:

  • BISESSUALE

  • sensibile alle tematiche del mondo LGBTQ+

  • EBREA ASCHENAZITA

Correlato alla grafica, il commento di Bonomi: “incredibile”.


Sapete, cari colleghi e colleghe, la cosa davvero incredibile? Cercare di screditare, criticare e denigrare un’avversaria politica (che altro non è se non una persona) usando orientamento sessuale e origini come argomentazioni.

Questo è incredibile. Questo è vergognoso.


Ma come si fa, sedendo tra i banchi della Giunta, comportarsi come i bulli? Come si fa condividere senza il minimo spirito critico o pudore quel tipo di post?


Confesso che in un primo momento ho pensato che si fosse accorta di aver sbagliato, tant’è che ha cancellato il post. Ma le dichiarazioni che ha rilasciato nei giorni scorsi mi hanno convinto del fatto che quel post è stato voluto, condividendone il senso.

Perchè no, cara Assessora Bonomi, non sono gli altri ad aver frainteso, non sono gli altri a strumentalizzare! é lei che ha sbagliato e ha offeso gli altri.

L’incapacità di riconoscere è assurda: totalmente fuori misura da quel che è il ruolo che lei ricopre e l’istituzione che rappresenta.


Possiamo o non possiamo dirci che, nel 2023, essere bisessuali e/o ebrei non è un problema? Oppure qual è il prossimo passo? Qual è il confine una volta che sdoganiamo questo tipo di retorica e questo uso violento delle parole?


Sono 776 le persone che il 12 e 13 febbraio, in occasione delle Regionali, hanno scritto il suo cognome sulla scheda elettorale. 776 persone che in lei vedono un punto di riferimento, una rappresentante. Quello che facciamo e diciamo è importante, anche verso queste persone. Non possiamo permetterci, Lei non può permettersi, di sdoganare la discriminazione nel ruolo che ricopre.

Del resto, già la storia Storia ci insegna dove questo modo di fare ci ha portato.


Ma non ne voglio fare una questione di tifoseria tra maggioranza e opposizione.

Perchè i valori di rispetto, solidarietà, non discriminazione, antifascismo, pluralismo ed eguaglianza sono valori repubblicani, sono i valori della nostra Repubblica, della nostra Costituzione.


Sono i valori che caratterizzano il contratto democratico tra noi e i nostri concittadini e tra noi come antagonisti politici. E lei, cara Assessora Bonomi, con quel post ha tradito quel contratto democratico e quei valori che, nel suo ruolo e nel suo incarico, dovrebbe rappresentare e promuovere.


Ha scelto, invece, di promuovere un linguaggio disgustoso in cui l’avversario politico si attacca perchè è bisessuale e/o ebreo.


Proprio perché i valori di cui parlavo prima sono, o dovrebbero essere, valori fondanti delle istituzioni di cui facciamo parte, chiedo anche alla maggioranza e al resto della Giunta di unirsi nel biasimo di quel gesto.


Mi auguro che l’Assessora Bonomi chieda scusa, non per calmare le acque ma perchè ha capito il peso di quanto accaduto. A prescindere da ciò, avendo constatato la manifesta inadeguatezza a svolgere l’incarico istituzionale con integrità morale, presenteremo una mozione di sfiducia nei suoi confronti che spero accolga il sostegno di questo Consiglio.


Vi ricordiamo che è possibile rivedere in streaming il consiglio comunale nell'apposita sezione del sito del Comune di Abbiategrasso.

L'intervento del Consigliere Lacanu si trova al minuto 00:19:30 della registrazione del 07.03.2023.


27 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

SOLIDARIETA' A MANISERA E AGNELLI

Desideriamo esprimere con fermezza e chiarezza la nostra posizione riguardo ai recenti sviluppi avvenuti nel nostro comune. Come Partito Democratico, siamo impegnati nella lotta contro la criminalità

SOS ALER: RIDIAMO DIGNITÁ AI NOSTRI CONCITTADINI

É passato qualche giorno dal nostro sopralluogo in tutti i palazzi di proprietà di ALER. La situazione di degrado e abbandono di questi palazzi è evidente a tutti: per questo siamo andati di persona a

Comments


Post: Blog2_Post
bottom of page